Skip to main content

su di me

Leonardo Di Sacco

La libertà non è fare ciò che si vuole, ma volere ciò che si deve
JJ Rousseau

Follow me

Benvenuto, parliamo di me

per conoscrci: esperienze, passioni ed interessi.

"Il tempo presente è come l'acqua del fiume, che corre veloce, toccando la prima di quella che viene e l'ultima di quella che fugge."

Questa frase di Leonardo Da Vinci, contiene elementi importanti della mia vita, il fiume, l'acqua, la natura e il tempo.

Sono cresciuto sulle rive del fiume Serchio, con i calzoncini corti a giocare nel mezzo ai sassi, all'ombra delle colline lucchesi, sotto lo sguardo delle Alpi Apuane.

Sono nato nel 1967 a Lucca, e qui ho studiato fino alle superiori.

Nel 1980 mio Papà è morto e mia Mamma da quel momento è stata, per me e mio fratellino, il Papà e la Mamma. A lei devo i valori che porto in me, e rappresenta un punto di riferimento unico ed irripetibile di cui vado fiero ed orgoglioso.

Gli Anni 70 e 80 del secolo scorso

Analogici, burrascosi e pieni di speranza.

Da piccolo, come tanti della mia generazione, giocavo a pallone e lo sport in genere è una attività che ho portato con me anche negli anni a seguire.

All'età di 16 anni ho cominciato a scrivere, scrivevo per un mensile cattolico a tiratura nazionale e per un periodico locale, molto locale, ma mi divertivo.

Appassionato da sempre di tecnologia, a metà degli anni ottanta ho avuto il mio primo contatto con il personal computer ed è stato amore a prima vista. Ho cominciato a smontarli e rimontarli creando anche piccoli programmini in basic che giravano sotto dos.

In quegli anni, mentre frequentavo ragioneria, seguivo forse più le mie passioni del momento per argomenti umanistici, storici, scientifici, e la musica, tutta la musica, che non il programma scolastico.

Poi mi iscrissi alla facoltà di Economia Aziendale per diventare manager. Visto che studiavo e lavoravo, feci prima a diventare manager sul lavoro che dando esami universitari ed infatti non mi sono più laureato.


Gli Anni 90

Cambiamenti culturali, politici, tecnologici e sociali in tutto il mondo

A 21 anni dopo qualche esperienza da impiegato in alcune aziende, diventai responsabile amministrativo di una piccola televisione locale, praticamente il primo ruolo manageriale, visto che la compagine sociale era ben nutrita, e con loro dovevo confrontarmi. Palinsesti, telegiornale, pubblicità, produzioni e programmi diventarono per un po' il mio pane quotidiano.

Altri pochi anni, cambiando sempre aziende e settori, diventai quadro dirigente in una holding privata. Al cambio del millennio, e cambiando nuovamente azienda e settore, decisi di finire la mia carriera da manager dipendente, con la direzione generale per una azienda di moda.


Il nuovo Millennio

Gli anni zero, lo sviluppo della tecnologia digitale e l'espansione di internet, l'11 settembre 2001, e l'ascesa di nuove forme di intrattenimento e di comunicazione, come i social media e lo streaming video.

In poche righe siamo arrivati al 2002, e per me sono passati 15 anni intensi. Decisi in quel periodo di intraprendere la mia vita da libero professionista.

La curiosità, gli interessi e le relazioni umane mi hanno sempre trascinato in mille attività. Anche per questi motivi mi trovai a fare il presidente di un club service giovanile (RoundTable) e partecipare al World Council of Service Clubs (WOCO) tenutosi a Eugene in Oregon proprio nel 2001 insieme alla rappresentativa Italiana della RoundTable Italia.

Cambiare le cose. Dare una opportunità. Sono frasi dirompenti che non mi hanno mai fatto smettere di volerle rendere realtà, contro l'immobilismo e lo status quo imperante sorattutto nei servizi professionali alle imprese.

Lo Sport

Un'attività fisica, ma anche un fenomeno sociale, che promuove valori positivi con un impatto significativo sulla società.

Nel 1996 ho iniziato un nuovo sport e scoperto la passione per la canoa fluviale. Prima da turista, poi da atleta, da istruttore, ed infine da dirigente societario e presidente. 
Offrire il mio contributo per migliorare lo sport che praticavo mi ha portato alla FICK Federazione Italiana Canoa Kayak, dove ho cominciato un nuovo percorso che mi ha portato a fare il consigliere del comitato regionale e poi il presidente con idee e progetti per tutta la Toscana.
Nel 2011 sono stato premiato dal CONI provinciale Lucchese, successivamente dal CONI regionale Toscana, e nel 2019 il CONI nazionale mi ha mi ha conferito la stella di bronzo al merito sportivo, una onorificenza che ha lo scopo di premiare atleti, dirigenti, tecnici, e società che, per l’attività svolta, abbiano dato lustro allo Sport Italiano.
Ci sono ancora molti progetti da realizzare per dare una mano ai tanti volontari su cui il nostro sport si regge.

Non mi sono fatto mancare niente, dal 2002 al 2012 ho fatto le mie piccole imprese in politica attivamente, prima da consigliere poi da presidente di circoscrizione del comune di Lucca, poi nel cda della holding del comune.

Queste esperienze sono accumunate da una intenzione, ero là dove volevo essere, al fianco delle persone, per interagire con loro, farmi carico dei problemi di tutti i giorni e comunicare, dare nuove prospettive, cercare e percorre con loro soluzioni migliorative.


le mie attività attuali

Contenuti e servizi per il business. Imparare per cambiare per migliorare.

La mia attività professionale da sempre si è concentrata sul business delle aziende clienti. Iniziai nel 2002 con una startup di 3 aziende, oltre 40mln di investimento e 200 dipendenti. Successivamente ho seguito oltre 200 progetti di innovazione, riorganizzazione, ristrutturazione e sviluppo. 

Nel 2015 ho fondato la LDS consulting Srl e nel 2019 ho iniziato il progetto ExY, la piattaforma di analisi dati per aziende su cloud.

Internet l'ho vista crescere. Nel 2007 ho aperto leonardouno.net un sito dedicato a raccontare la mia terra, e ldsconsulting.it che parlava della mia attività professionale che nel 2018 diventa ldsc.it per divulgare contenuti e sviluppare argomenti di "small business".

Innovazione e tecnologia sono due passioni che mi caratterizzano, la voglia di comunicare mi ha da sempre accompagnato in mille avventure private e professionali.


In tutto questo non posso dimenticare la mia caratteristica principale di anticonformista, questo ci porta ai giorni nostri.

Ogni passo segue il precedente, di passi nei ho fatti molti e molti ancora ne progetto di fare. Tutto quello che troverai scritto in queste pagine, successi ed errori, fa parte di una vita vissuta, della mia esperienza di persona fuori dai sensazionalismi che spero possano esserti utili.

Buone letture